Comete

ritratto di g.milani

Stelle cadenti dalla cometa di Halley

La circolare 1518 dell'Unione Astronomica Internazionale riporta che lo sciame meteorico delle Orionidi, generato dalla celebre cometa  di Halley, potrebbe mostrare un picco di attivita più intenso il prossimo mese, la mattina del 19 ottobre.
Una forte attività è già stata osservata lo scorso anno (massimo rilevato 70 meteore/ora),  e vi sono le condizioni perchè la cosa possa nuovamente ripetersi,. anche se forse un po' meno intensa.


ritratto di g.milani

Una nuova cometa porta il nome di un astronomo italiano

La circolare 8964 dell'Unione astronomica Internazionale annuncia che l'astronomo Andrea Boattini ha scoperto la sua terza cometa denominata C/2008 O3 (Boattini).
Si verifica così il curioso primato di tre comete scoperte nell'arco di pochi mesi e che portano il nome di un italiano.


ritratto di g.milani

Una nuova cometa porta il nome di un italiano

La circolare 8964 dell'Unione astronomica Internazionale annuncia che l'astronomo Andrea Boattini ha scoperto la sua terza cometa denominata C/2008 O3 (Boattini). Si verifica così il curioso primato di tre comete scoperte nell'arco di pochi mesi e che portano il nome di un italiano, e tutte correntemente osservate.


ritratto di admin

Meeting Sezione Comete UAI

Sabato 12 Marzo mattina, l'A.A.E. ospita presso Casa Marina il meeting di coordinamento della Sezione Comete dell'UAI e del progetto CARA primo incontro per l'anno 2005.

Al meeting interverranno gli osservatori italiani piu' attivi e professionisti specialisti del settore.
Si discuterà delle strategie, dei metodi osservativi e di riduzione dati specifici per questo campo di osservazione.


ritratto di g.milani

Ripresa la sonda Rosetta

In collaborazione con il progetto CARA, pubblichiamo la seguente foto,ripresa da G.Sostero e A.Lepardo dell'Osservatorio di Remanzacco(UD) ripresa il 2 marzo.

Sonda Rosetta

Il telescopio utilizzato è un MEADE LX200 da 254mm di diametro, con riduttore di focale f/7,2.


ritratto di admin

Intervento Radiofonico sulla missione Rosetta

Oggi, giovedi 3 Marzo intervento radiofonico sul passaggio della sonda Rosetta e sulla cometa 67/P, a partire dalle 13.20 dai microfoni di RADIO24 durante la trasmissione "Il volo delle oche", a cura di Giannantonio Milani, responsabile della Sezione Comete dell'UAI,coordinatore del Progetto CARA e membro fondatore della AAE.


ritratto di g.milani

Gli astrofili, la cometa 67/P Churyumov-Gerasimenko e Rosetta

La cometa 67P (Churyumov-Gerasimenko), futuro obiettivo della missione Rosetta, è una cometa periodica poco appariscente osservabile solo al telescopio ma che da un punto di vista scientifico si presenta molto interessante in quanto potrebbe fornirci la chiave di lettura per comprendere le origini del nostro sistema solare.


ritratto di r.sannevigo

La sonda Rosetta

Rosetta

la sonda dell' ESA, si può vedere da terra

La sonda Rosetta dell' Agenzia Spaziale Europea è visibile dalla terra nel fly-by verso la cometa 67/P la sera del 4 marzo.


ritratto di admin

Passaggio della sonda Rosetta

Venerdi 4 Marzo la sonda interplanetaria Rosetta, lanciata per intercettare la cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko, si avvicinerà a meno di 1900 km dallaTerra per sfruttare l'effetto fionda dovuto alla gravità terrestre, ed essere così lanciata verso lo spazio profondo.


ritratto di admin

Deep Impact

Oggi, mercoledi 12 Gennaio, parte la missione NASA/JPL, Deep Impact destinata ad incontrare la cometa 9P/Tempel 1.

La Associazione Astronomica Euganea partecipa attivamente alla generazione dei dati fotometrici della cometa 9P/Tempel 1 tramite del progetto CARA dell'UAI.